martedì 10 luglio 2012

Dopo l'Higgs il Buco Nero - ovvero i tagli della spending review messi a confronto

Il tempismo con cui la spending review del governo ha massacrato gli enti di ricerca, in particolar modo l'INFN è quasi comico. 
Ad ogni ente viene applicato un criterio burocratico-percentuale che non tiene conto di efficenza e produzione scientifica, peraltro dopo aver fatto spendere soldi e tempo per una valutazione (con criteri discutibili) di tutti i "prodotti della ricerca". Ad esempio l'INFN, appena reduce dalla scoperta del bosone di Higgs, ottenuta con il sangue ed i sacrifici di decine di precari (che non troveranno mai lavoro  nella ricerca italiana), si vede tagliato del 10% il suo budget e del 30% e più i fondi per la ricerca. 
I confronti con altre voci di spesa sono nelle figure sotto. A ciascuno le sue conclusioni.