domenica 29 dicembre 2013

Mini-recensione di "8.23 volte l'anno"

Dettagli prodotto
E' la media (calcolata dal XV secolo)  di volte che il nostro pianeta viene invaso,  rischia la distruzione o l'estinzione. 

Sta ad un gruppo di men in black nostrani, siti in una base supersegreta a Binazzo Bassa, scongiurare le minacce aliene, extradimensionali o semplici mostroni.  
In 8.23 volte l'anno, Castelvetri riesce a bilanciare con abilità fantascienza, humor ed avventura  in una storia che risulta scorrevole e piacevole a leggersi. I flashback forniscono profondità alle avventure, attingendo alle vicende storiche e letterarie di cui la nostra penisola è ricca. 

Il racconto può esser letto come una sorta di pilot  di una serie TV che nulla avrebbe ad invidiare a quelle americane o inglesi. L'autore riconosce l'influenza di Doctor Who, Galactica, Star Trek  e simili, inserendo  citazioni (spesso molto criptiche e per questo ancor più piacevoli) che non interferiscono con la storia. 

Il format - per quanto (volutamente) non originale - è perfetto: sconfitti i simpatici alieni di turno e abbandonata Binazzo Bassa, si resta quindi in attesa delle prossime avventure dei nostrani "difensori della terra".

Su amazon le invasioni sono a 99 centesimi: comprate questo libro e non ve ne pentirete.